Sequestrate le giostre che hanno causato due incidenti a Santa Margherita

MESSINA. Scatta il sequestro del parco giochi con giostre meccaniche allestito a Santa Margherita, in un’area della riviera sud di Messina. Il provvedimento a seguito di due incidenti, uno particolarmente grave, verificatisi ai danni di due ragazzi.

I poliziotti delle Volanti hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Messina. Convalidato inoltre, il sequestro di quattro giostre ubicate all’interno della suddetta area, nello specifico, considerate inidonee a garantire l’incolumità pubblica contrariamente a quanto attestato.

Le misure scaturiscono dagli accertamenti effettuati a seguito dei due distinti incidenti, del 28 e del 31 luglio scorsi, ai danni di utenti del parco che hanno riportato lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 5 e 30 giorni. Nel caso più grave un diciannovenne è stato sbalzato fuori dalla giostra meccanica nota come la ballerina andando a sbattere la testa prima contro un palo, poi contro una scala metallica. Un episodio grave sul quale verranno adesso accertate eventuali responsabilità in merito alla manutenzione, alla sicurezza degli impianti che, sebbene destinati al divertimento, devono rispondere a precise e severe norme di sicurezza.