Aggredisce e ferisce un uomo con una bottiglia rotta, arrestato per tentanto omicidio

MESSINA. Nel corso della nottata i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato un uomo di origini tunisine, da diversi anni in Italia, M.Z., 44/enne pregiudicato, per tentato omicidio aggravato ai danni di un messinese 49/enne, incensurato.

Il gravissimo fatto di sangue è avvenuto ieri sera, attorno la mezzanotte, nella centralissima Piazza Francesco Lo Sardo. Dalle primissime ricostruzioni dei carabinieri, la vittima, in compagnia di alcuni amici, per banali motivi è stato aggredito dall’extracomunitario che – raccolta una bottiglia da terra ed infranta su un marciapiede – si è scagliato contro l’uomo, colpendolo all’emitorace ed al collo, per poi dileguarsi a piedi vie limitrofe.

Soccorso da una gazzella dell’Arma – prontamente giunta sul posto a seguito di richiesta al “112NUE” – il ferito, che perdeva copiosamente sangue, è stato trasportato dai militari presso il locale Ospedale “Piemonte” e lì sottoposto d’urgenza ad intervento chirurgico. Tempestivi accertamenti condotti dai militari dell’Arma hanno consentito di identificare immediatamente il tunisino, e di rintracciarlo nei pressi del citato nosocomio, dove si era recato a causa di una vistosa ferita alla mano.

L’Autorità Giudiziaria peloritana, notiziata dell’accaduto, ha avallato l’arresto dei Carabinieri e ha disposto la traduzione dell’uomo in carcere. Sono in atto ulteriori indagini per chiarire ulteriormente la dinamica dell’evento.