Una bambina di prima elementare positiva al covid 19 alla scuola Battisti Foscolo. La dirigente scolastica Maria Concetta D’Amico ha disposto la didattica a distanza per tutte le classi nelle quali, a rotazione, hanno prestato servizio insegnati e personale venuti potenzialmente a contatto con l’alunna. Per il 21 e 22 dicembre disposta didattica a distanza per tutte le prime, e le sezioni seconda terza e quarta della scuola dell’infanzia.  Ulteriori decisioni saranno assunte nei prossimi giorni in attesa delle comunicazioni dell’autorità sanitaria.

“Sarà cura dell’Asp di Messina e dell’Usca Peloritani – scrive la dirigente nella comunicazione formale inviata all’autorità sanitaria, a tutto il personale scolastico e ai genitori degli alunni – comunicare l’avvenuto tracciamento di contatti diretti avvenuti a scuola e la durata della quarantena per i casi accertati auspicando – conclude la preside – che la scrivente sia messa a conoscenza tempestivamente per i provvedimenti di sua competenza”.

La comunicazione è stata inviata anche alla Messina Social City il cui personale fornisce supporto per i bambini che necessitano di maggiori attenzioni.

Adesso dovrà essere dunque l’Asp a rispondere e fornire tutte le indicazioni sul da farsi. I tempi fatti registrare per le indagini epidemiologiche relative ad altri casi verificatisi nelle scuole a Messina e provincia sono stati tutt’altro che rapidi suscitando anche polemiche tra comuni e autorità sanitaria. Adesso decine di genitori, insegnati, personale della Battisti Foscolo attendono risposte su come gestire questo difficile anno scolastico.