Atm, autisti in proroga senza scorrimento di graduatoria. “Perché lavorano sempre gli stessi?”

I contratti dei 30 autisti assunti dall’Atm a tempo determinato in scadenza il 25 gennaio sono stati prorogati fino al 31 marzo. Dal primo aprile infatti la vecchia azienda trasporti dovrebbe lasciare il posto, sia in strada che negli uffici, alla nuova Atm spa.

La proroga dei contratti è una soluzione che però crea malcontento tra chi sperava in uno scorrimento della graduatoria. “A lavorare, infatti sono sempre gli stessi – dichiarano alcuni autisti nella lista degli idonei che hanno contattato la nostra redazione – sarebbe stato più giusto anche se per un breve periodo far lavorare chi non ha avuto ancora la possibilità di farlo”. Silenzio da parte dei sindacati su questo aspetto. Gli idonei in lista sono risultatati a suo tempo 49.

Ed all’Atm il clima in questi giorni non è dei più sereni non solo per questa ragione ma anche per il mancato versamento degli stipendi di dicembre. Tanti mezzi in queste ore “non escono”. L’Azienda trasporti infatti spesso si appoggia su turni di lavoro straordinari, ma non tutti gli autisti li accettano se a mancare è ancora lo stipendio ordinario.