È diventato un cavallo di battaglia. Il consigliere del VI Quartiere Mario Biancuzzo non molla la presa e continua a dedicare energie e tempo per ottenere la sospensione del pedaggio allo svincolo autostrade di Ponte Gallo chiamato Villafranca. Questa mattina Biancuzzo si è recato all’ufficio postale per spedire al presidente del Senato Elisabetta Casellati la petizione firmata da 10mila cittadini. A dimostrazione che sono in tanti a condividere una lotta che si perde nella notte dei tempi. Biancuzzo insiste:” Il casello si trova nel territorio del Comune di Messina e quindi gli automobilisti residenti nel capoluogo non dovrebbero pagare il pedaggio. “La segnaletica è fuorviante – conclude il consigliere – e ingannevole, indica che quel pedaggio è dovuto per accedere ad altro Comune piuttosto a un quartiere della stessa città”. Il tema del pagamento del pedaggio resta di attualità in un momento nel quale gli automobilisti che percorrono la A20 tra Rometta e Messina soffrono per quei lavori che stanno mettendo a dura prova la mobilità tra la città capoluogo e la riviera tirrenica.