MESSINA. È il terzo sciopero consecutivo. Domani incrociano le braccia i marittimi Blujet. Le segreterie regionali dei sindacati Filt, Uilt  e Ugl hanno proclamato l’astensione dal lavoro del personale dalle 21 di domani, mercoledì 27 novembre, alla stessa ora di giovedì 28 novembre. 24 ore di paralisi per i collegamenti veloci sullo Stretto di Messina.

Il rischio di vedere i mezzi fermi c’è tutto se si considera che nei primi due scioperi a settembre ed ottobre la partecipazione dei lavoratori è stata pressoché totale. I marittimi chiedono a FS il riconoscimento dello stesso contratto del personale ferroviario evitando così il dumping contrattuale in atto, trattandosi di personale assunto dallo stesso gruppo.

Blujet è infatti una società che fa parte della galassia Ferrovie dello Stato, nata per garantire la continuità territoriale sullo Stretto di Messina. I sindacati hanno avviato una interlocuzione con la politica per tutelare questi marittimi. Ma ad oggi non è stato prodotto alcun risultato.