I recenti incidenti ai bus Atm suonano come un campanello d’allarme. A rischio è stata messa la sicurezza di utenti e lavoratori. A Camaro San Paolo il 2 novembre scorso un mezzo, utilizzato nella linea 13, è andato fuori strada. Tragedia sfiorata. Il 9 novembre il bus della linea 29 ha perso una ruota mentre era in servizio tra Castanea e Massa San Giorgio. Stesso modello di vetture. I vertici dell’azienda hanno promesso una serie di controlli manutentivi ed altri bus, secondo le prime verifiche, sarebbero già risultati non idonei e dunque non utilizzabili.

Filt Cgil e Uil Trasporti scrivono al presidente Campagna ed alla luce dei recenti fatti chiedono di sapere se le attività manutentive e di controllo strutturale siano state già effettuate su tutti i modelli Breda Vivacity euro 6 attualmente impiegati per il servizio di Tpl. Complessivamente 40 mezzi, acquistati appena qualche anno fa dall’amministrazione Accorinti. I sindacati chiedono di conoscere il risultato delle verifiche. Seri problemi strutturali potrebbero compromettere la sicurezza del servizio obbligando l’azienda trasporti al fermo. Con inevitabili ripercussioni anche sul servizio.