Il consiglio comunale nel suo complesso non vuole le dimissioni di Cateno De Luca. Già nelle sedute di lunedì e mercoledì scorsi, infatti, l’Aula avrebbe potuto mettere il sindaco di fronte al fatto che non aveva i famosi 17 voti favorevoli, per costringerlo alle conseguenziali decisioni. Ma non l’ha fatto. Si è preferito, rinviare il voto, prendere tempo. E oggi questo tempo viene sfruttato con una serie di incontri. Al centro sempre la piattaforma programmatica “Cambio di Passo”.

In mattinata dialoghi con i presidenti delle società partecipate e gli assessori. Nel pomeriggio le consultazioni “riservate” per capire che giornata politica sarà quella di lunedì. Il sindaco intanto continua nella sua strategia, parla chiaro. DI fatto vuole la maggioranza che sulla carta non ha per non rimanere ostaggio di giochi politici d’aula e continua a minacciare dimissioni…