Un appartamento del centro trasformato in casa da appuntamento. E’ quanto è stato scoperto a seguito di un blitz notturno. Con gli agenti della polizia municipale coordinati dal commissario Giovanni Giardina anche il sindaco di Messina Cateno De Luca. Il blitz ha scoperto all’interno dell’appartamento tre persone che svolgevano attività sessuale a pagamento. Condotte nella caserma Calipari della Polizia di Stato sono state indentificate, mentre il proprietario dell’immobile è stato denunciato con l’ipotesi di reato di sfruttamento della prostituzione. Nell’appartamento sono stati ritrovati dei quaderno sui quali venivano annotati i proventi dell’attività quotidiana. Centinaia di euro al giorno.

E la nottata degli uomini della polizia municipale è stata impegnativa anche sul fronte dei controlli sul territorio contro l’ambulantato selvaggio. Allontanati da piazza Duomo venditori non autorizzati. Sequestrato inoltre un motorino che viaggiava a luci spente e che è risultato essere senza assicurazione e revisione. Elevati verbali anche ai gestori di locali che emettevano musica oltre l’orario consentito in violazione dell’ordinanza sindacale che disciplina le attività di ristorazione nel centro storico.