“A marzo i focolaio erano più circoscritti, adesso c’è una diffusione del virus più difficile da controllare”. Intervista al commissario Carmelo Crisicelli