Sarebbero almeno sei, tra gli operatori sanitari, i contagiati dal paziente dell’Irccs Neurolesi risultato positivo al coronavirus. L’uomo, di origini palermitane, si trovava ricoverato nella strutture dei colli S. Rizzo per un percorso riabilitativo. Dal paziente, adesso trasferito al Policinico Universitario di Messina, si è acceso dunque un nuovo focolaio. A Messina cresce complessivamente il numero dei contagiati. Circa una trentina, considerando anche i casi fatti registrare a seguito del viaggio in Trentino della comitiva messinese