Sembrava destinata a risolversi entro questo 2020 la lunga e tormentata vicenda dei 91 lavoratori precari di Palazzo dei Leoni. Ed invece la Regione riferisce di nuovi “intoppi” burocratici