MESSINA. Cateno De Luca resta in sella. Continuerà a fare il sindaco di Messina. Questa mattina intorno alle 13.30 è arrivata la sentenza in Appello. Assolto anche in secondo grado dalle accuse di abuso di ufficio e falso sull’espansione edilizia a Fiumedinisi. Al suo fianco il legale Tommaso Micalizzi e alcuni familiari. 

La decisione è del giudice Maria Tindara Celi, che ha giudicato inammissibile il ricorso della Procura contro l’assoluzione in primo grado nel novembre 2017 dalle accuse di abuso d’ufficio e falso sull’espansione edilizia mentre la tentata concussione era caduta in prescrizione. L’accusa aveva chiesto una condanna a 4 anni e 4 mesi di reclusione.