Si è riunito nelle scorse ore il Comitato Ordine e Sicurezza presieduto dal prefetto Maria Carmela Librizzi per pianificare con tutte le forze dell’Ordine la delicata fase dei controlli in attesa dell’esodo verso la Sicilia con “picco” previsto prima del divieto di spostamenti tra le regioni che scatterà il 21 dicembre. All’incontro tenutosi in video conferenza hanno participato i vertici locali di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municiapale, rappresenanti istituzionali di Comune, Asp Regione Sicilia.

Nel corso della riunione, sono state illustrate le misure introdotte con l’ordinanza regionale del 10 dicembre. Al fine di monitorare gli spostamenti da e per la Sicilia, ha disposto per chiunque faccia ingresso nel territorio Regionale la registrazione sulla piattaforma www.siciliacoronavirus.it.

In tale ambito, l’Assessorato Regionale alla Salute ha predisposto, in collaborazione con il Comune di Messina ed i vettori marittimi, un complesso dispositivo di gestione dei flussi in transito sullo stretto di Messina.

In particolare, per i cittadini residenti nella provincia di Messina, l’Assessorato Regionale alla Salute ha previsto, in collaborazione con l’ASP di Messina e il Dipartimento regionale della protezione civile, che coloro i quali, non avendo già provveduto all’effettuazione di un tampone molecolare nelle 48 ore precedenti l’arrivo in Sicilia, decidano volontariamente di sottoporsi a tampone, potranno recarsi in tre postazioni cd. drive-in, collocate in prossimità dell’Ex-Gazometro, della stazione marittima e dell’approdo dei mezzi veloci.

Previsto anche un piano di potenziamento dei servizi di controllo da parte delle Forze dell’ordine, adeguando alle esigenze delle prossime festività i servizi di vigilanza, con l’utilizzo di contingenti di pattuglie mobili in grado di far fronte, con tempestività, ad eventuali assembramenti “dinamici” o in movimento.

E’ stata posta specifica attenzione ai servizi di controllo nelle piazze e nelle aree ritenute più esposte al rischio di assembramenti connesso allo shopping natalizio e alla movida.

Il rispetto delle norme restrittive anti assembramento si svolgerà con l’azione coordinata delle Forze di polizia in concorso con le Polizie Municipali, tenuto conto anche che, da parte dell’Amministrazione comunale, sono stati confermati i provvedimenti di divieto di stazionamento e di limitazione degli afflussi nelle principali piazze e vie cittadine.

Restano in vigore i servizi già previsti e intensificati presso le stazioni ferroviarie, ai luoghi di imbarco dei traghetti e alle stazioni dei pullman.