È una voce fuori dal coro quella del consigliere comunale Libero Gioveni che non ha firmato la mozione che chiede modifiche all’ordinanza De Luca. Per il rappresentante di Fratelli d’Italia si tratta di una mezza misura.

“Chiedere semplicemente di posticipare con una mozione dalle ore 19 alle ore 19, 30 l’orario del coprifuoco ai commercianti che finora hanno sempre rispettato le regole anti-Covid – spiega Gioveni – non risolve per loro il problema, ma risulta anche inefficace ai fini del contenimento del contagio visto che il coprifuoco generale rimane in ogni caso fissato alle ore 22,00. Che senso ha imporre agli imprenditori la chiusura alle ore 19,00 o 19,30 che sia, quando fino alle ore 22,00 tutti, ma proprio tutti (anche gli stessi commercianti) possono circolare liberamente fino all’ora di coprifuoco imposta dal DPCM?”

Per Gioveni, dunque, l’ordinanza del sindaco va revocata.