MESSINA. Il Coronavirus arriva a Messina. Primi casi di contagio accertati nel territorio peloritano. Risulterebbe positivo un anziano residente in città. Il tampone è stato effettuato all’ospedale Papardo. Ma l’uomo, al momento si trova a casa in isolamento domiciliare. Se confermato, i casi di Coronavirus accertati nella provincia di Messina, salgono a due. L’altro riguarda un vigile del fuoco di S. Agata di Militello che ieri è risultato positivo. L’uomo era stato ricoverato all’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto.

In giornata l’assessorato regionale alla Salute fornirà in un bollettino i dati sul Messinese, le analisi sull’uomo saranno adesso trasferiti allo Spallanzani di Roma per gli accertamenti definitivi. Anche un altro uomo, un anziano residente a Messina, ha contratto il Coronavirus e al momento non risulta ricoverato in ospedale ma si trova a casa. I casi ufficiali sono due secondo le conferme ufficiali dell’azienda sanitaria provinciale e dell’ospedale Papardo. I tamponi saranno inviati a Catania per una ulteriore verifica e successivamente a Roma.