Il sindaco di Messina Cateno De Luca ha comunicato che gli operatori della casa di riposto “Come d’Incanto” sono andati via dalla struttura che ha fatto registrare l’80% di contagiati. “Cerco volontari per assistere gli anziani, o vado io”, ha dichiarato il primo cittadino. Quasi contestualmente è arrivato il comunicato del Policlinico Universitario di Messina che annuncia una task force medica per intervenire nella casa di riposo di via primo settembre. Ecco il testo del comunicato:

“L’A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina comunica che, su sollecitazione dell’Assessore regionale Ruggero Razza, ha attivato un Covid Team per affrontare l’emergenza venutasi a creare presso la casa di cura “Come d’Incanto”, dove nei giorni scorsi si era registrato un focolaio di coronavirus.
Il Direttore Generale, dott. Giuseppe Laganga, confrontatosi con la Direttrice della struttura, in virtù dei protocolli d’intesa siglati tra la Regione Siciliana e le strutture sanitarie private e ottenuta la disponibilità del dott. Mimmo Arena, presidente del Consorzio Sisifo, ha inviato presso la casa di riposo un gruppo di operatori sanitari del consorzio stesso. L’obiettivo è quello di verificare lo stato di salute degli ospiti e approntare immediatamente gli interventi necessari. Il gruppo agisce in coordinamento con l’A.O.U. Policlinico e con l’ASP. In tal modo, inoltre, verrà fornito un necessario supporto al personale che fino a oggi ha operato nella struttura.
Inoltre, sono stati completati da parte dell’Asp i tamponi su tutti i pazienti e il personale della struttura.
Si vuole così dare risposta a una delle principali emergenze che si stanno vivendo in questo momento a Messina, attraverso una indispensabile sinergia”.