Nonostante le riunioni in commissione e le sedute in consiglio comunale, ben cinque, il nodo delle isole pedonali estive non è stato ancora sciolto. E l’estate è già iniziata. Quella di ieri mattina doveva essere l’incontro decisivo ma alla fine è prevalso l’ennesimo rinvio. L’amministrazione comunale ha proposto l’istituzione di due aree a favore dei pedoni. La prima nella parte bassa del viale San Martino, la seconda a Torre Faro. E quest’ultima sta creando non poche difficoltà.

Questa mattina riunione informale dei capigruppo per decidere cosa fare. Il vice sindaco Salvatore Mondello ha chiesto al consiglio di assumersi la responsabilità di una scelta. Ma quanto comunicato dal dirigente della Polizia Municipale, Domenico Signorelli, e cioè che i vigili non potranno garantire una presenza costante nel borgo marinaro tutti i giorni dalle 16 alle 2 (orario di chiusura di gran parte delle strade) rischia di rimettere tutto in discussione. L’idea che emerge nelle ultime ore è quella di una pedonalizzazione solo nel fine settimana.

Non mancano le polemiche. Il M5S ha abbandonato l’aula: “Alla riunione informale non prenderemo parte. Ci sembra paradossale e persino offensivo nei confronti della cittadinanza che dopo 5 sedute di consiglio comunale e 3 commissioni sul tema sia necessaria una “riunione informale. Ricordiamo, infine, che in altre occasioni- isola natalizia via dei Mille – non è mai stato chiesto il parere al dirigente della Polizia Municipale, che andava in ogni caso richiesto prima della presentazione degli emendamenti e che non è né necessario né tantomeno vincolante”.