I poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato ieri F.C., 46 anni, messinese, perché trovato in possesso di 230 grammi di marijuana.

La sostanza stupefacente è stata rinvenuta durante una perquisizione domiciliare a suo carico, nascosta dietro suppellettili varie nel cortile di pertinenza della casa. In un frigorifero abbandonato nello stesso cortile c’era il  materiale verosimilmente utilizzato per il confezionamento delle singole dosi; in un pensile della cucina il bilancino di precisione atto al medesimo scopo.

Un’ulteriore perquisizione presso l’abitazione dei genitori dove al momento il pusher dimora ha permesso il rinvenimento di sostanza stupefacente dello stesso tipo. Ce n’era in camera da letto sotto la biancheria e negli indumenti dell’arrestato. Rinvenuta e sequestrata altresì la somma di 140 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio.

L’uomo, giudicato ieri con rito direttissimo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.