TERME VIGLIATORE. La Procura della Repubblica ha avviato una serie di accertamenti a seguito della morte di una bambina di 11 mesi residente a Terme Vigliatore. A richiedere le indagini i genitori dopo il decesso avvenuto l’11 aprile. La piccola aveva manifestato febbre nelle ore successive alla somministrazione del vaccino, obbligatorio per i bambini nel primo anno di vita, avvenuta il 6 aprile. La febbre alta e persintente ha indotto i genitori a portare la bambina al pronto soccorso dell’ospedale Fogliani di Milazzo. Dopo la visita sarebbe stato prescritto un antibiotico e la famiglia è tornata a casa. La febbre non è passata. Nella giornata di domenica è stato richiesto un nuovo intervento d’emergenza al 118, ma la piccola è morta. Chiesto il sequestro di cartelle cliniche e registrazioni telefoniche dei dialoghi con il pronto intervento. I genitori chiedono verità. La Procura indaga