Ragazza positiva, per il liceo di Patti è già didattica a distanza per tutti

Un caso di covid 19 tra i ragazzi del liceo “Vittorio Emanuele III” di Patti e la dirigente scolastica Marinella Lollo dispone didattica a distanza per tutte le 11 classi. La positività è stata riscontrata su una ragazza che frequenta il  plesso centrale di via Trieste.

A manifestare i sintomi prima la madre, poi il padre, a seguire la studentessa. In isolamento domiciliare a Patti, in via precauzionale, ci sono adesso una sessantina di persone. E da oggi fino alla fine dell’indagine epidemiologica dell’Asp, con numerosi tamponi eseguiti, il liceo – che conta 9 classi del classico e 2 del linguistico – non ospiterà studenti. Lezioni tramite tablet e computer.

“Gli uffici funzioneranno regolarmente – comunica l’istituto –  ma la Dirigenza prega l’utenza, ove possibile, di utilizzare il telefono o la mail per ogni eventuale esigenza di tipo amministrativo. Le attività proseguiranno regolarmente in presenza per tutte le classi del plesso di contrada Acquafico.Si raccomanda a tutti gli studenti un rigoroso rispetto delle regole di contrasto alla pandemia già diramate e ulteriormente rafforzate, come da comunicazione interna, sia a scuola che in tutti gli ambienti di vita extrascolastica frequentati”.