Dal 26 febbraio le scuole di Messina saranno regolarmente aperte. La “sanficazione” sarà effettuata nel week – end. E’ quanto emerso al termine del dialogo istituzionale tra il sindaco Cateno De Luca ed il Prefetto Maria Carmela Librizzi.

“Smontata” l’idea del primo cittadino di Messina che aveva immaginato di chiudere gli istituti per tutta la settimana in corso per consentire gli interventi di disinfestazione.

Il prefetto ha dato applicazione alle direttive della protezione civile che dispongono che le scuole devono essere chiuse soltanto nella zone rosse, ovvero dove il contagio è presente o il rischio è particolarmente elevato.

Il decreto legge del 22 febbraio che regola le misure di sicurezza, poi, spiega che “Le misure trovano applicazione nei territori nei quali risulta positivo almeno una persona per la quale non si conosce la fonte di trasmissione, o comunque nei quali si è accertato un caso non riconducibili ad una persona proveniente da una zona già interessato dal contagio”.

De Luca aveva predisposto un’ordinanza con la quale, facendo leva sulle competenze comunali, intendeva disporre la chiusura delle scuole ufficialmente per interventi di periodica sanificazione. Ma alla fine ha dovuto rispettare le gerarchie istituzionali