Il corpo senza vita di Antonino Mantineo, è stato ritrovato questa mattina intorno alle 10. Il 53enne sub messinese era disperso da ieri sera.

L’uomo è stato rinvenuto dai sommozzatori della guardia costiera, nello specchio di mare antistante la Zona falcata, a poca distanza dai relitti che giacciono abbandonati sui fondali. Le ricerche erano iniziate alle 20 di ieri, subito dopo la segnalazione di scomparsa. Il corpo di Mantineo è stato trasportato alla base navale, per il primo esame del medico legale.

Le ricerche erano scattate già ieri sera. Impiegate tre motovedette e un elicottero che nel corso della notte hanno perlustrato le acque dello Stretto alla ricerca del sub. La vittima aveva comunicato alla famiglia che si sarebbe immerso tra le 17 e le 18, poi nessuna notizia fino a questa mattina.

A causare la morte dell’uomo, titolare di un’azienda di infissi, sposato con tre figli, forse un malore.