Per ciò che concerne il programma complessivo di aiuti a famiglie e imprese del tessuto sociale ed imprenditoriali della Città di Messina, per tutto l’anno 2020 sono state e saranno previste le misure di sostengo/esenzione a carattere sociale per un importo complessivo di € 25.343.603,90 di cui € 14.082.321,58 quale misura si sostegno e € 11.261.282,32 quale misura di esenzione. A tal proposito sarà attivata nuovamente la Family Card per l’erogazione di alimenti di prima necessità, estendendo il valore della misura a € 6.200.000.

Saranno previsti 350 tirocini e borse di studio per un importo complessivo di € 2.648.513,18 a valere sulla riprogrammazione PON Inclusione 2014-2020. Nell’ambito della programmazione del PO FSE Sicilia 2014-2020 Agenda Urbana, è previsto l’avvio di Tirocini di inclusione sociale per l’importo di € 1.456.279,89.

Per quanto concerne le somme di Agenda Urbana, è prevista l’accelerazione delle procedure per la ripartizione delle somme aggiuntive a valere sul PO FSE nell’ambito dell’OT3, per un importo complessivo pari a  4.633.808,40.

“Il programma di azioni sin qui individuate per far fronte lo stato di emergenza socio economica derivate causata dalla pandemia – afferma il Sindaco di Messina, Cateno De Luca – potrà essere posto in essere subordinatamente alla conferma della erogazione del Fondo Investimenti 2020 e del Fondo Perequativo da parte della Regione Sicilia, le cui somme sono pari a circa 9 milioni di euro. L’intenzione della mia Amministrazione – in un periodo in cui sia a livello regionale che nazionale, gli aiuti tardano ad arrivare – è quella individuare ulteriori forme di sostegno socio-economico anche per l’anno 2021, affinché chi è più in difficoltà, possa ricevere un ristoro che non sia a parole ma supportato dai fatti”.