Trasportava oltre 4 chilogrammi di cocaina ed era diretto in Sicilia. Stava per sbarcare a Messina quando è stato bloccato ed arrestato dalla Giardia di Finanza di Reggio Calabria. In manette un 51enne reggino Felice Malchionna. L’operazione ribattezzata “Cargo Bianco” è l’ennesimo colpo alle organizzazioni criminali dedite al traffico di sostanze stupefacenti.

Nel caso specifico i militari della Fiamme Gialle, durante lo svolgimento di un servizio di controllo su strada operato presso gli imbarcaderi di Villa San Giovanni, hanno individuato il 51enne su un’autovettura a noleggio, che da subito ha mostrato evidenti segni di agitazione. Da qui è scattata la perquisizione anche all’interno del mezzo.

A seguito di specifiche segnalazioni delle unità cinofile antidroga impiegate, sono stati rinvenuti oltre 4,3 chilogrammi di cocaina, contenuti all’interno di 4 panetti ricoperti di plastica di colore nero, sigillati con del nastro da imballaggio trasparente e recanti impresso un simbolo riproducente un ferro di cavallo. Gli involucri contenenti la sostanza stupefacente sono stati trovati all’interno di un vano per il filtraggio dell’aria condizionata, posizionato sotto il cofano-motore dell’autovettura ispezionata.

Successivamente, tenuto conto di quanto rinvenuto all’interno dell’autovettura controllata, i militari hanno esteso le attività di perquisizione all’abitazione del soggetto e al locale in uso alla società di cui lo stesso è risultato essere il rappresentante legale. Le ulteriori attività di ricerca così condotte hanno consentito di ritrovare una bilancia di precisione perfettamente funzionante, un tablet, 4 telefoni-cellulari e documentazione varia attinente alle attività di traffico di droga perpetrate dall’indiziato.

Un arresto che, ancora una volta, mostra come lo Stretto di Messina continui ad essere punto nevralgico per il traffico di droga tra la Sicilia ed il continente.