Tre insegnati positive al Covid 19 all’istituto Comprensivo “Villa Lina”. La dirigente scolastica Maria Concetta D’Amico chiude il plesso del rione di Giostra con propria disposizione e senza attendere l’ordinanza sindacale. L’interruzione delle lezioni in presenza in tutto l’edificio a scopo precauzionale fino a quando non sarà effettuato il monitoraggio anche dei possibili contagi che dovrà essere effettuato dall’Asp. La dirigente spera di avere comunicazioni ufficiali già lunedì per l’adozione delle decisioni da assumere nella prossima settimana.

Dirigenti e personale scolastico continuano dunque a combattere sul territorio e dentro le aule la battaglia con il nemico invisibile del coronavirus, mentre il Governo nazionale insiste sul principio che la didattica in presenza, almeno per gli alunni più piccoli, deve continuare isolando solo le classi all’interno delle quali vengono accertati i contagi. Ma intanto nemmeno le Asp, compresa quella di Messina, stanno dietro alle ripetute segnalazioni di sospette infezioni. Gli esiti dei tamponi arrivano in ritardo mentre le lezioni, in molti casi, continuano. Non così a Villa Lina dove la dirigente ha deciso. Scuola chiusa in attesa di dati certi.