I Consiglieri Comunali Giovanni Caruso, Giovanni Scavello e Nello Pergolizzi, hanno chiesto la convocazione urgente di un Consiglio Comunale riguardante l’ordinanza sindacale numero 5 del 10/01/2021.

Con ordinanza del Presidente della Regione Siciliana, il Comune di Messina è stato dichiarato zona rossa a cagione dell’elevato numero di conteggi derivanti dal virus Covid-19,- che, con ordinanza numero 5 del giorno 10/01/2021, il Sindaco di Messina ha preso ulteriori è più restrittivi provvedimenti; che sin dalla tarda serata del giorno 10/01/2021 sono emerse delle criticità nel testo della predetta ordinanza sindacale e numerose sono le richieste di chiarimento giunte agli scriventi consiglieri; che in particolare il punto 11) dell’ordinanza di che trattasi ha destato dubbi interpretativi e sembra non essere adeguatamente raccordato con la normativa nazionale e regionale; che, pur comprendendo le esigenze e le ragioni di tutela della salute sottese al provvedimento, il disposto del punto 11) rischia di procurare gravi danni al tessuto sociale.

Tutto ciò premesso, si impenna il sindaco a modificare il testo del punto 11) dell’ordinanza sindacale numero 5 introducendo la seguente previsione: a decorrere dal venerdi 15/01/2021 e fatti salvi ulteriori è più restrittivi provvedimenti che saranno adottati dalle autorità statali e regionali, le attività di vendita di beni di prima necessità, come individuate nell’allegato 23 del 3 dicembre 2020, osserveranno gli orari di apertura al pubblico dalle ore 9 alle ore 14 domenica esclusa; restano esclusi dalla superiore previsione i supermercati, gli ipermercati e le attività di vendita di alimenti il cui orario di apertura è compreso dalle ore 8 alle ore 20.