MESSINA. Nel nuovo piano generale del traffico urbano le zone a traffico limitato rappresentano la novità in assoluto per la città di Messina. Nel centro città ne dovrebbero sorgere ben sei. Area il cui accesso sarà autorizzato solo ai residenti e regolato con varchi. Qui sta la vera rivoluzione per la viabilità messinese e non sarà certo facile metabolizzare un provvedimento che altrove è normalità ormai da anni.

Il PGTU elaborato dallo studio tecnico di Perugia sarà analizzato in commissione urbanistica già nella giornata di domani. Giovedì al Palacultura il forum aperto ai cittadini per accogliere eventuali suggerimenti. Nei piani dell’amministrazione De Luca l’acquisto di nuovi bus elettrici per la mobilità all’interno delle ztl.

Per comprare i mezzi necessari Palazzo Zanca intende utilizzare gli 800 mila euro di finanziamento riservata al Comune di Messina nell’ambito del Piano di qualità dell’aria e misure di mobilità sostenibile. Gli assessori Salvatore Mondello e Dafne Musolino hanno partecipato al tavolo tecnico con le Città Metropolitane siciliane, parlando di car sharing con auto elettriche e del nuovo piano del traffico, approvato in giunta prima di passare in Consiglio comunale.

Nella redazione del progetto che l’Assessorato regionale presenterà al Ministero dell’ambiente, Messina incentrerà le sue linee di azione proprio sulla valorizzazione del tpl verde e sulla richiesta di finanziamento per l’acquisto di bus elettrici da utilizzare nelle aree ztl così come previsto nel Pgtu.